FÉ NA FIGÜRA DA CICOLATÉ

Si dice in piemontese …FÉ NA FIGÜRA DA CICOLATÉ

FÉ NA FIGÜRA DA CICOLATÉ

Questo detto si usa correntemente; è entrato anche nel linguaggio italiano a significare «fare una figura ridicola.» La sua origine è prettamente piemontese.

Nel 1800 la gente andava a piedi,
qualcuno possedeva un cavallo per spostarsi da una località ad un’altra,
pochissimi avevano una carrozza.

Essere proprietari di un tiro a quattro era molto più che oggi, avere l’aereo personale.
In pratica tale privilegio apparteneva soltanto al sovrano.

FÉ NA FIGÜRA DA CICOLATÉ

Verso il 1823, durante i primi anni del regno di Carlo Felice, un cioccolataio arricchito acquistò cocchio e cavalli e con essi prese a pavoneggiarsi per le strade di Torino.
L’ostentazione irritò il monarca, il quale ordinò al suddito di astenersi da inopportune esibizioni: «Lui, re di Sardegna, di Cipro e di Gerusalemme, uscendo in città con la sua quadriglia, non voleva fare una figura da cioccolataio».

Tags: ,






Trackback dal tuo sito.

Piero Verlucca Frisaglia

Piero Verlucca Frisaglia

“Scrittore, ricercatore, storico, poeta … a dir la verità mi sento più un contastorie”

Lascia un commento