a_boce_ferme

Si dice in piemontese … A BOCE FËRME

“Spetôma a boce fërme”

Se avete assistito ad una partita di bocce avrete notato con quale attesa trepidazione il giocatore segue il cammino della sua palla di legno o di bronzo che “accosta” il pallino, e con quanta ansia osservi la rivoluzione portata nella posizione delle sfere da una “bocciata” ben diretta.

L’occhio non mai giudice infallibile a_boce_ferme e l’arbitro deve misurare con il metro o con il compasso la distanza delle bocce dal pallino a corsa ultimata, quando sono ferme.

Il piemontese di buon senso dice dunque, per ogni caso in cui esista una controversia “Spetôma a boce fërme”.

Non prendiamo decisioni affrettate!
Attendiamo che la situazione sia ben definita. Poi sceglieremo il da farsi.

Tags: ,






Trackback dal tuo sito.

Piero Verlucca Frisaglia

Piero Verlucca Frisaglia

“Scrittore, ricercatore, storico, poeta … a dir la verità mi sento più un contastorie”

Lascia un commento