Napoleone_miniatura150

Palazzo Canavese “Nel segno di Napoleone”

per rivivere due giorni di atmosfera dei primi anni del 1800

Anche quest’ anno, il piccolo paese di Palazzo Canavese, si appresta a rivivere due giorni di atmosfera dei primi anni del 1800. Investito in pieno dal passaggio delle truppe napoleoniche sulla strada che avrebbe portato alla battaglia di Marengo diventa oggi teatro di uno scontro a fuoco condotto secondo i canoni e le tattiche dell’epoca.

fiori_di_acacia2_miniatura

Le fritelle di fiori di acacia

o meglio FRICIOI AD GASIA

La gasia, la robinia o acacia, è un albero falsamente umile. Emigrata qui in Canavese due o tre secoli fa dall’America del nord, ha un aspetto dimesso: tronco esile, rami un po’ molli, foglie pallide e piccoline. fiori_bosco In realtà è dotata di un subdolo spirito imperialista, e avanza silenziosa a danno delle imponenti querce indigene e dei nobili castagni, portati qui duemila anni fa da altri colonizzatori, gli antichi Romani.

miniatura_scalaro

Scalaro: un luogo di rara bellezza…

…PER UN WEEKEND A CHILOMETRI ZERO

A volte si fanno chilometri e chilometri alla ricerca di mete e paesaggi stupendi e non conosciamo quello che è a pochi passi da noi. Ad esempio pochi conoscono la suggestiva Borgata di Scalaro a Quincinetto. Beh!! che dire, questa meta così vicina ad Ivrea non ha nulla da invidiare a località ben più rinomate. Se avete voglia di conoscerla il momento migliore è l’ultimo weekend di luglio.

terre_ballerine_150x150

LE TERRE BALLERINE

Alla scoperta di un esclusivo fenomeno naturale.

L’itinerario, attraverso un percorso circolare, di poco più di un’ora, costeggiando la riva nord occidentale del Lago Sirio conduce alle “Terre Ballerine”. Uno strato di torba, appoggiato su una superficie d’acqua, sopra il quale cresce il bosco. L’acqua permette alla torba di galleggiare e si può quindi saltellare su questo “esclusivo” tappeto elastico, ad ogni salto anche le piante vicine si muovono. ovviamente se i giorni precedenti è caduta la pioggia l’effetto elastico aumenta.

tarabuso_evidenza

TARABUSO: BIRDWATCHING IN CANAVESE

La Società del Tarabuso è un’associazione di amici costituitasi per la pratica e l’incentivazione del birdwatching, ovvero l’osservazione degli uccelli selvatici nei loro habitat naturali. Il birdwatching è un passatempo molto praticato in vari paesi europei; anche in Italia negli ultimi anni numerose persone si sono interessate a questo appassionante e gratificante hobby.

L’Associazione opera in Canavese dal 1996 e annovera una quarantina di iscritti, tutti interessati in vario modo alle osservazioni avifaunistiche.

canestrei

I CANASTREI

I canastrei, i canestrelli, sono una macchina del tempo. Stacco il disco dorato e plissettato dalla piastra e mi ritrovo nel mondo luminoso e lontano dell’infanzia, e in un’atmosfera di festa.

Leggerissimo, sottilissimo, il canastrel nasce morbido ma in pochi secondi diventa una cialda che scrocchia e subito si scioglie in bocca. Sa di festa. Infatti da noi, al Masero, raccontavano nonne e mamma, i canestrelli si preparavano per matrimoni e battesimi, le “feste grosse”, in cui sostituivano i confetti.

maam_miniatura

Olivetti e il MAAM

maam_ivrea_web

Tutti conoscono l’Olivetti, pochi sanno che è possibile, con una camminata di circa due chilometri, ripercorrere la storia di un’incredibile avventura imprenditoriale.

MAAM – Museo a cielo aperto dell’architettura moderna di Ivrea

Il MAAM – Museo all’Aperto di Architettura Moderna – è un museo un po’ particolare: le pregevoli architetture razionaliste sono il contenitore di una storia dai risvolti molto profondi; sono lo spunto per raccontare la vita e gli ideali di un padre e un figlio, imprenditori illuminati.

uova_ripiene_500

Of pin (UOVA RIPIENE)

Anche noi bimbi antichi, al Masero, avevamo il parco giochi: era il pollaio.

Il nostro era di lusso. Comprendeva una travà (travata) grande con soppalco per il fieno, una travà piccola, un vasto spazio aperto ombreggiato da due grandi guiainde, i bagolari. Dalla travà grande pendeva una spericolata altalena che sfiorava, volando, le mangiatoie delle galline e le galline

la_canavesana_miniatura

La Canavesana d’epoca

La Canavesana d’epoca è una Pedalata Cicloturistica per bici d’epoca, è riservata a tutti coloro che vogliono rivivere il carattere e le emozioni del ciclismo di altri tempi.

Nata nel 2011 da appassionati del cicloturismo di Albiano d’Ivrea rappresenta un’icona del mondo vintage nel Nord Ovest Italia ed è molto apprezzata dagli amanti del ciclismo che partecipano al Giro d’Italia Bici d’Epoca da tutta Italia ed Estero. La Canavesana anche nel 2015, si conferma infatti una Tappa del Giro d’Italia Bici d’Epoca (G.I.D.E), che dal 2010 raggruppa e coordina le principali cicloturistiche dedicate alle bici d’epoca in Italia.

san besso_miniatura

Il santuario di San Besso: un “luogo del cuore” in Val Soana

Nel comune di Valprato Soana, in punta alla valle di Campiglia in pieno Parco del Gran Paradiso, voi, amanti delle escursioni in montagna, potrete trovare un luogo incantato di cui non avreste sospettato l’esistenza.
Parlo dell’anfiteatro in cui sorge il piccolo complesso del santuario di San Besso, classificatosi quest’anno al centoduesimo posto della graduatoria nazionale dei “luoghi del cuore” del FAI.

Iscriviti qui per ricevere gratuitamente la nostra newsletter

* indicates required