nordic-walking-bastoncini-allegria-mini

Il nordic walking: allegria e bastoncini!

nordic-walking-bastoncini-allegria-2

Il giorno dopo l’estate di San Martino nell’omonimo paese del nostro Canavese, in occasione della festa patronale, si è tenuta una dimostrazione gratuita di Nordic Walking.

Il nordic walking

Sapete cos’è il Nordic Walking? Ottimo! I raduni di walkers sono l’occasione per divulgare e sensibilizzare, per confrontarsi e trasmettere il proprio entusiasmo per questa attività sportiva a neofiti e ad amici.
Non lo conoscete ancora? Purché siate predisposti a sorridere e a divertirvi ecco una disciplina sportiva che fa per voi! Anche se siete poco sportivi!

Cos’è il Nordic? Il Nordic Walking è un camminata coadiuvata dall’uso attivo di appositi bastoncini, diversi da quelli dal trekking, utilizzati in fase di spinta eseguendo passi la cui tecnica deriva dallo sci di fondo. Si può praticare quasi ovunque e a tutte le età!

Cosa ci vuole a muovere due bastoncini? E dov’è il divertimento? …Sorrido pensando che questa è stata la mia reazione quando me l’hanno proposto!

I bastoncini nordic o trekking?

Sempre più spesso in montagna o lungo le strade di campagna, di città, lungo i laghi, si incontrano persone con i bastoncini: se avete prestato un minimo di attenzione alcuni sembrano sciare senza neve, mentre altri no; i primi praticano il Nordic Walking, e i secondi il trekking utilizzando il bastoncino come un semplice appoggio.

Quali sono i benefici? È difficile da imparare? È vero che possono praticarlo tutti? Come si fa? Queste sono solo alcune delle domande a cui noi, maestri della Nordic Walking Academy, abbiamo risposto durante la dimostrazione di San Martino.

Abbiamo accolto gli inviti dalle proloco, dalle amministrazioni comunali e da chi, come CanaveseLAB3.0, ci sostiene aiutandoci nella diffusione, per far conoscere sempre di più questa disciplina, perché riteniamo importante divulgarne i benefici a livello fisico e anche gli effetti positivi sul nostro umore!

nordic-walking-bastoncini-allegria

A San Martino, dove un gruppo di ragazzi si impegna per animare e mantenere vivo il paese organizzando manifestazioni come “Mestieri e sapori”, hanno invitato noi maestri a presentare la tecnica del Nordic Walking, eravamo in tre: Marco Rolando da Ceresole Reale, Manuela Anselmi da Seprio, arrivata da Varese accompagnata dal presidente dell’ASD di cui fa parte, ed io.
Trovare collaborazione oggi non è cosa scontata, soprattutto gratuitamente, ma a noi ha fatto piacere partecipare alla riuscita della festa!

Lavorare insieme per noi maestri è stata un’occasione ben riuscita di confronto e sinergia.

Il Nordic Walking si pratica soprattutto all’aria aperta, e mentre si cammina immersi nella natura si entra a stretto contatto con il territorio che ci circonda, e in Canavese questo è sempre entusiasmante: colline ricoperte di vigneti, verdi boschi, incantevoli laghi, borghi con castelli, cascine … Lungo le strade sterrate, spesso, i walkers Canavesani, riscoprono la fortuna di vivere in un luogo così speciale e del piacere di praticare il Nordic.

nordic-walking-bastoncini-allegria Foto di Manuela Anselmi

La location iniziale della nostra dimostrazione è stata il Campo Sportivo, accanto agli stand che animavano la festa, in primo piano le colline e, sullo sfondo, le vette già innevate. Qui, in una giornata di sole, mentre nella piana dell’Anfiteatro Morenico la nebbia oscurava l’orizzonte, abbiamo ricevuto i nostri allievi: erano più di una ventina, giovanissimi e meno giovani, ma tutti pronti a mettersi in gioco!

A tutti abbiamo consegnato i bastoncini disponibili gratuitamente, ci siamo divisi in gruppi, e per più di un’ora abbiamo insegnato i fondamentali teorici pratici del Nordic, per poter poi testare in campo aperto quanto imparato. A passo di marcia in file di 3, abbiamo raggiunto tra ai boschi, la chiesa della Trinità mettendo in pratica la tecniche apprese dal passo alternato e parallelo sia in salita che in discesa.

nordic-walking-bastoncini-allegria Foto di Manuela Anselmi

E il divertimento? Bastava sentirci passare, le risate e il clima allegro degli allievi hanno “riempito” l’aria del paese.

E la festa? Ben riuscita, dai paesi vicini sono arrivati in molti a San Martino… noi walkers non potevamo non buttarci nella mischia, e così, “sbacchettando”, siamo passati in mezzo ai banchi … un passaggio rapido per salutare gli amici impegnati a rendere vivo il mercatino: da A la Moda Veja, con il gelato artigianale,
nordic-walking-bastoncini-allegria Foto di Manuela Anselmi
nordic-walking-bastoncini-allegria-6 Foto di Manuela Anselmi
alla Cascinassa, con salumi e formaggi, passando davanti alla Birra Rabel, e non potevamo non salutare gli allievi della scuola del legno di CanArt del nostro “collega” Marco Rolando, non solo maestro di Nordic, ma anche scultore molto conosciuto e apprezzato in Canavese.

Tutti soddisfatti siamo ritornati alla base per concludere con una bella foto ricordo e proseguire la serata con la castagnata…

Che il nostro Canavese possa offrire anche molti ottimi prodotti tipici, l’ha capito Emanuela che tornando a Varese ha riempito soddisfatta le borse di salame di patata, tome, torcetti

Un grosso grazie agli organizzatori e a tutti quelli che hanno partecipato, e alla prossima!



Se ti interessa il Nordic Walking in Canavese:



Un suggestivo percorso per praticare il Nordic Walking in Canavese: il lago di Candia


Tags: , , , ,






Nico Sofia

Nico Sofia

“I genitori danno due cose ai figli: le radici e le ali.” Proverbio indiano del Quebec

Lascia un commento