de-bello-canepiciano-mini

De Bello Canepiciano: un progetto culturale che prende vita

de-bello-canepiciano-progetto web Crediti Cristian Cometto

Nasceva esattamente 10 anni fa l’idea di creare un nuovo polo di interesse culturale in Volpiano.
Nell’Agosto del 2008 veniva fondato il Circolo Culturale Tavola di Smeraldo. Circolo e non Associazione su idea di Enrico Furlini, direttore dietro le quinte di un progetto culturale complesso ed articolato… che mai si sarebbe aspettato di festeggiare i suoi primi 10 anni con una festa Medievale, una delle più grandi ed articolate d’Italia.
Enrico sognava la diffusione di una cultura fruibile dalle masse senza troppi fronzoli, diretta, semplice e vicina ai cittadini. Partecipò al primo corteo storico sviluppatosi a Volpiano, durante la Fiera d’Autunno. In quella occasione fu letto per la prima volta un frammento del testamento del Marchese del Monferrato Giovanni II Paleologo, morto nel castello di Volpiano nel lontano 1372.


Nel 2010, a due anni dalla scomparsa di Enrico, il Circolo aveva già lavorato su alcune tematiche etiche e decise di portare a Volpiano un po’ della sua antica storia, quella che aveva visto il Marchese Giovanni dar battaglia nel Canavese a partire dal 1339 in una guerra descritta dai cronisti del tempo e chiamata “De Bello Canepiciano”, la guerra del Canavese.


de-bello-canepiciano-battaglia web

I pionieri del De Bello Canepiciano furono tre, Sandy Furlini, Katia Somà e Salvatore Debole. Da soli allestimmo le piazze intorno alla Chiesa Parrocchiale del paese e per un pomeriggio, il 5 Settembre 2010, Volpiano fece il suo primo tuffo nel Medioevo. Fu un’esperienza straordinaria: soltanto noi tre riuscimmo a coinvolgere moltissime persone ed associazioni e, grazie al sostegno della Amministrazione Comunale allora guidata dal Sindaco Goia, per la prima volta Volpiano rivestì i colori giallo e rossi in omaggio della Principessa di Maiorca Isabella, moglie del Marchese di Monferrato, nuovo Signore del Canavese.

Negli anni il progetto si ampliò tanto da estendersi prima alla Regione Piemonte con la presenza di gruppi storici limitrofi, poi all’intera nazione per giungere nel 2016 ad udire per le strade di Castrum Vulpiani parlate provenienti da più paesi Europei.


de-bello-canepiciano-notturno web Crediti Cristian Cometto


Da una dimensione provinciale, Volpiano con il suo “De Bello” era passata ad un panorama decisamente più ampio. Nel frattempo il riconoscimento della provincia di Torino fu seguito dal Consorzio Europeo per le Rievocazioni storiche (CERS) per approdare in questo suo primo decennio ad un evento Internazionale a tutti gli effetti.

Il desiderio di consolidare questo evento nel nostro territorio, renderlo conosciuto il più possibile migliorarlo e farlo amare, ci fa lavorare per mesi e mesi, investire moltissime ore e tantissime risorse. Nel frattempo il nucleo fondatore si è ampliato contando oggi 6 elementi, ognuno con i suoi compiti, le sue specificità, i suoi pregi ed i suoi difetti.

OGNI DUE ANNI IL TERZO FINE SETTIMANA DI SETTEMBRE SI APRE IL SIPARIO SUL MEDIOEVO IN CANAVESE

de bello canapiciano volpiano 2018 locandina web


Ma il De Bello cresce e con lui Volpiano, che biennalmente di colori si riveste, pronta ad ospitare il suo pubblico per divertire, insegnare o anche solo tenere compagnia per qualche ora con i suoi bei vicoli allestiti, di bancarelle, attendamenti e campi di battaglia.
Puntuali, il terzo weekend di Settembre a Volpiano si aprono le porte del Marchesato ed inizia la festa: e per due giorni si apre il sipario sul Medioevo, il nostro Medioevo, quello vissuto dai nostri avi nel 1339.

Sandy Furlini, Katia Somà, Salvatore Debole, Alessandro Veronese, Mirtha Toninato e Giuseppe Limongelli vi aspettano alla 5 Edizione del De Bello Canepiciano, il 15 e 16 Settembre. A Volpiano.


Tags: , , ,






Sandy Furlini

Sandy Furlini

Panta Rei

Lascia un commento

This website uses to give you the best experience. Agree by clicking the 'Accept' button.

This content is blocked. Accept cookies to view the content.

This content is blocked. Accept cookies to view the content.

This content is blocked. Accept cookies to view the content.